Artigianato tipico

Chi pensa al Salento immagina subito una casa vacanza sullo splendido mare, agriturismi nel salento per gustare deliziose ricette tipiche. Ma chi volesse portare via un ricordo della sua vacanza certamente non potrà fare a meno di cercare un oggetto tipico di questa meravigliosa terra. L'artigianato tipico salentino ricorda soprattutto che il salento è anche la terra rossa delle campagna e la pietra che naturalmente la abita. La pietra leccese è conosciuta in tutto il mondo e le terracotte e le ceramiche non hanno nulla da invidiare alle ceramiche più pregiate.

La pietra leccese 
pietra lecceseLa pietra leccese è una formazione nota soprattutto per la sua plasmabilità e facilità di lavorazione. È costituita principalmente da granuli di calcare (microfossili e frammenti di fossili di fauna marina risalenti a circa sei milioni di anni fa) e di cemento calcitico, a cui si legano sostanze argillose che, nelle diverse miscele, danno origine a differenti qualità della roccia. Affiora naturalmente dal terreno e si ricava dal sottosuolo in enormi cavea cielo aperto, profonde fino a cinquanta metri e diffuse su tutto il territorio salentino, in particolare nei comuni di Lecce, Corigliano d'Otranto, Melpignano e Maglie. Viene ricavato in forma di parallelepipedi di varia dimensione e l'estrazione è semplice poiché si lascia incidere con la stessa facilità del legno. Durezza e resistenza della pietra, una volta estratta, crescono con il passare del tempo, e nella consolidazione la pietra assume una tonalità di colore ambrato simile a miele.

pietra_leccese2Apprezzata in campo artistico, ha raggiunto stima internazionale grazie all'artigianato locale che nel corso dei secoli ha prodotto la complessa architettura del Barocco Leccese. Basta una passeggiata nel centro storico di Lecce per ammirare esempi d'arte in leccisu (come viene chiamato in dialetto salentino) nei vari fregi, capitelli,  pinnacoli e rosoni che decorano i palazzi storici e le chiese del capoluogo salentino.

 

 

Il ferro battuto 
ferro_battutoMolte delle case vacanza e dei b&b nel salento accolgono nelle loro camere da letto arredi in ferro battuto.
Il ferro battuto è stato il primo tipo di acciaio ad essere scoperto; è stato probabilmente ottenuto casualmente come sottoprodotto del rame. Il ferro battuto detto anche ferro dolce era un acciaio con basso contenuto di carbonio erano pertanto molto duttili e si piegavano con facilità. Strumentazione, fasi e metodi di lavorazione hanno subito, anche in questo caso, poche variazioni nel corso dei secoli.

ferro_battuto2 Ancora oggi, i maestri artigiani si servono di incudini, martelli, forge e attrezzature tradizionali per realizzare sia raffinati candelieri, lampade, balaustre e letti destinati a facoltosi estimatori, sia prodotti la cui semplicità e sobrietà, non scevre da eleganza, ben si adattano ad un mercato più accessibile. L'esclusività dei manufatti costruiti in ferro battuto derivava dal fatto che il salento non era una zona ricca di ferro che doveva essere quindi importato.

 

 

La cartapesta di lecce
cartapesta_salentinaTra le più significative e importanti forme di artigianato particolare menzione merita quello della lavorazione della Cartapesta Leccese simbolo dell'artigianato artistico salentino. Nata originariamente per riprodurre santi, cristi, e madonne quest'ultime venivano trasportate durante le processioni risultando più leggere rispetto a quelle lignee e con dei colori che le rendevano più vive e reali.
La lavorazione segue delle precise fasi di fuocheggiatura, ingessatura, stuccatura, levigatura, colorazione e decorazione per perfezionare l'opera. Le botteghe dei maestri cartapestai si trovano nei vicoli della città di Lecce, accanto alle case vacanza scelte dai turisti nel centro storico della citta salentina.

 

 

La terracotta salentina
terracotta_salentinaComplementi d'arredo di molte case vacanza, b&b nel salento, agriturismi e masserie sono generalmente manufatti d'artigianato tipico salentino fatte in terracotta e ceramica smaltata.
Le origini della terracotta sono da ricercarsi in quelle della civiltà, infatti grazie alla facilità della sua fabbricazione (cottura mediante esposizione al fuoco) e alla grande quantità esistente della sua materia base (argilla), fu utilizzata da subito dall'uomo primitivo. Dapprima usata per la creazione di utensili, fu in seguito (grazie all'aggiunta di decorazioni), impiegata per la creazione di oggetti artistici.
Testimonianza dell'uso della Terracotta nell'antichità, è data dagli innumerevoli ritrovamenti, durante gli scavi archeologici, di trozzelle messapiche e anfore. Influenzata da quella delle colonie della Magna Grecia, anche la cultura Salentina, trova in quest'arte le sue radici, tramandandosi di generazione in generazione, da padre in figlio fino ad arrivare ai giorni nostri. Il procedimento di lavorazione è pressoché lo stesso nel tempo, anche se non sono venute a mancare innovazioni tecnologiche. La produzione è svariata: anfore, pignatte, piatti, vasi, complementi d'arredo, soprammobili, ecc., comunque un cenno particolare va fatto per i "pupi" e per i "fischietti": i Pupi sono figurine umane realizzare interamente a mano e destinate alla decorazione dei presepi natalizi, mentre il Fischietto e un tipico prodotto pugliese, anch'esso realizzato interamente a mano. La sua tradizione, molto antica, è da ricercarsi indietro nel tempo, quando i pastori, una volta al pascolo, si dilettavano a fischiettare melodie con fischietti creati da loro stessi. Inoltre la tradizione popolare vuole che il fischietto sia portatore di buona sorte e scacciatore di spiriti cattivi. Oggi grazie ai loro colori smaltati e alle varie forme, i fischietti sono divenuti una vera e propria opera d'arte utilizzata anche come bomboniera.
Gli smalti utilizzati per arricchire questi oggetti riproducono generalmente i simboli della terra salentina, come il gallo o i colori delle costa adriatica e della costa ionica.

Ricerca veloce

Annunci più cliccati

Info finanziarie

P.IVA 04764800753

SALENTOinweb di Loredana Attrotto

via dei Fiori 40

73039 Tricase LE

Privacy e Condizioni

Indirizzi e numeri utili

Telefono (+39) 0833 772818

Cell. (+39) 328 8849169

Email & Informazioni

Sito di supporto

Blog e News Salento

Statistiche

histats.com


 

Copyright ©2004-2016 Credits